Ore 11.00 – Questa mattina il Vice Presidente del Senato, Vannino Chiti, ha partecipato a un’iniziativa sulla Costituzione italiana con gli studenti delle terze medie livornesi, tenutasi al Cinema-Teatro Quattro Mori.
Chiti, ha ricordato come “la Toscana sia stata uno dei territori maggiormente colpiti nella guerra di Liberazione: le stragi nazi-fasciste, nel corso del 1944, furono piu’ di 280 e i morti, in gran parte anziani, donne e bambini furono circa 4.500”.
“Noi – ha proseguito Chiti – siamo in debito con tutte quelle persone e lo saremo per sempre. Dobbiamo impegnarci per costruire il mondo che avevano immaginato. E’ nostro compito, nostro dovere, fare in modo che i valori per cui si sono sacrificati vivano, non solo nel testo e nelle parole della Costituzione, ma dentro ognuno di noi e siano attuati nella societa’”.
“Negli Stati Uniti – ha sottolineato Chiti – i bambini alle elementari studiano il Preambolo della loro Costituzione. Altrettanto dobbiamo fare noi in Italia. Non e’ sufficiente inserire la parola Resistenza nei programmi ministeriali. Sarebbe bello che a questo fine venisse promossa una legge di iniziativa popolare, e che l’iniziativa fosse lanciata da Comuni e Regioni, magari di diverso orientamento politico. La Costituzione e la Resistenza uniscono l’Italia e continuano a segnare gli orizzonti del nostro cammino”.