(AGI) – Roma – “E’ stata una cosa indescrivibile. Ieri siamo partiti da Roma intorno alle 15.30 e siamo arrivati attorno a mezzanotte all’uscita Valdarno e da mezzanotte a stamattina alle 11.30 praticamente non abbiamo fatto un centimetro”. Queste le parole rilasciate dal vicepresidente del Senato Vannino Chiti (Pd) a Sky Tg24 vittima, tra gli altri automobilisti, del blocco della A1 a causa della neve. E ha proseguito: “C’ erano famiglie, ho visto bambini piccolissimi, due mamme che allattavano, persone anziane, quindi disagi gravissimi”.
“C’e’ una grandissima responsabilita’ – ha aggiunto Chiti – di chi gestisce le autostrade. Sapevamo che nevicava, che c’ erano problemi in Liguria e in Toscana    pero’ non c’ erano nel tratto da Roma verso Firenze ne’ camion spargisale ne’ spalaneve. Hanno fatto entrare sull’ autostrada anche macchine e camion senza catene”.
“Come viene gestita – ha concluso – la sicurezza dell’autostrada piu’ importante d’ Italia? C’e’ al Senato una richiesta da tempo di commissione d’ inchiesta proposta dal Pd, primo firmatario il senatore Filippi, sulla gestione delle autostrade, credo che debba essere fatta la commissione d’ inchiesta. Non e’ stata nemmeno una nevicata eccezionale. Ci saranno stati 40 cm di neve. Se diciamo all’estero che si ci si paralizza per 40 -50 cm di neve ci prendono per persone che stanno sulla luna”.